Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

You are viewing an old version of this page. View the current version.

Compare with Current View Page History

« Previous Version 5 Next »

Di quale prodotto si desidera assistenza?


Gigaset N720 IP PRO

  1. Descrizione dettagliata dell'anomalia.
  2. Setup del sistema: numero di antenne e numero/tipologia di cordless connessi, PBX utilizzato.
  3. E' possibile riprodurre l'anomalia? Se si, "Sempre" (9/10, 10/10), "Spesso" (>2/10 e <9/10) o "A volte" (1/10, 2/10).
  4. Verificare che tutte le antenne N720 abbiano l'ultima versione software disponibile. A questo link è possibile trovare l'elenco delle versioni rilasciate con la relativa release note. Salvare lo screenshot della pagina "Status".
  5. Verificare che tutte le antenne siano montate correttamente, come ad esempio che non siano posizionate su muri di metallo. Al seguente link le indicazioni su come installare correttamente le antenne DECT.
  6. Verificare che le antenne si "vedano" tra di loro, tramite il visualization tool; le linee rosse non sono ammesse. Salvare il grafico riportato in “Status >> Cluster X”, indicando per ciascuna tratta il valore di RSSI.
  7. Verificare la tabella eventi relativa alle Base Stations, copiare tali informazioni e salvarle sul proprio PC.
  8. Verificare quali cordless sono associati alle antenne e che tutti abbiano l'ultima versione software disponibile, collegandolo all'antenna N510 (SUOTA) oppure al PC (QuickSync). Salvare lo screenshot della pagina "Mobile Devices".

Una volta ottenute tali informazioni, contattare il technical sales di riferimento. In caso di richiesta da parte del Technical Sales:

  1. Inviare la planimetria con posizione delle antenne ed eventuali foto.
  2. Se l'anomalia è relativa alla rete o al protocollo VoIP, è richiesto un tracciato wireshark preso tramite switch (con porta mirroring) posizionato tra N720 e PBX.
  3. Inviare il sysdump tramite interfaccia web e comunicare il MAC address del dispositivo.
  4. Inviare i log catturati tramite syslog server.
  5. Leggere, su uno dei cordless connessi alla rete DECT, il codice relativo agli ultimi 4 riavvii, tramite la procedura qui riportata.

Per maggiori info visita la relativa FAQ


Gigaset N870 IP PRO

  1. Descrizione dettagliata dell'anomalia.
  2. Setup del sistema: numero di antenne e numero/tipologia di cordless connessi, PBX utilizzato.
  3. E' possibile riprodurre l'anomalia? Se si, "Sempre" (9/10, 10/10), "Spesso" (>2/10 e <9/10) o "A volte" (1/10, 2/10).
  4. Verificare che tutte le antenne N870 abbiano l'ultima versione software disponibile. A questo link è possibile trovare l'elenco delle versioni rilasciate con la relativa release note. Salvare lo screenshot della pagina "Status >> Overview" e "Base Stations >> Administration".
  5. Verificare che tutte le antenne siano montate correttamente, come ad esempio che non siano posizionate su muri di metallo. Al seguente link le indicazioni su come installare correttamente le antenne DECT.
  6. Verificare che le antenne si "vedano" tra di loro, tramite il visualization tool; le linee rosse non sono ammesse. Salvare il grafico riportato in “Status >> Statistics >> Base Stations >> Cluster X”, indicando per ciascuna tratta il valore di RSSI.
  7. Verificare la tabella eventi relativa alle Base Stations e salvare tali informazioni (tasto "Export") sul proprio PC.
  8. Verificare quali cordless sono associati alle antenne e che tutti abbiano l'ultima versione software disponibile, collegandolo all'antenna N510 (SUOTA) oppure al PC (QuickSync). Salvare lo screenshot della pagina "Mobile Devices >> Administration".

Una volta ottenute tali informazioni, contattare il technical sales di riferimento. In caso di richiesta da parte del Technical Sales:

  1. Inviare la planimetria con posizione delle antenne ed eventuali foto.
  2. Se l'anomalia è relativa alla rete o al protocollo VoIP, è richiesto un tracciato wireshark preso tramite N870 (vedi procedura) oppure tramite switch (con porta mirroring) posizionato tra N720 e PBX.
  3. Inviare il sysdump tramite interfaccia web e comunicare il MAC address del dispositivo.
  4. Inviare i log catturati tramite syslog server.
  5. Leggere, su uno dei cordless connessi alla rete DECT, il codice relativo agli ultimi 4 riavvii, tramite la procedura qui riportata.

Per maggiori info visita la relativa FAQ.





  • No labels